Home Notizie Ultime notizie La voce del Padre - L’uomo capolavoro di Dio

PostHeaderIcon La voce del Padre - L’uomo capolavoro di Dio

Ultime notizie

L’uomo capolavoro di Dio

Prima della creazione dell’uomo, Dio ha voluto creare l’ambiente dove potesse vivere e svolgere le sue attività. Sicché tutto il creato è in funzione dell’uomo e, l’uomo come punto centrale di orientamento di tutte le cose, di Dio.
La Rivelazione divina ci dice — vedi il libro della Genesi, cap. 1° — che lo Spirito di Dio aleggiava sulle acque.
«Dio creò il cielo e la terra, la terra era informe».
Dio, dopo aver dato vita alla creazione e popolato la terra di esseri viventi e formato l’ambiente in cui poteva vivere l’uomo, disse: «Facciamo l’uomo a nostra immagine e somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche, e su tutti i rettili che strisciano sulla terra». 
Come potrete notare in Dio vi è un crescendo di amore, a tutto il creato con le varie specie di esseri viventi dà l’esistenza in funzione di un servizio; quando si tratta di creare l’uomo, gli comunica la sua stessa vita, «a sua immagine e somiglianza» con le facoltà intellettive e volitive, l’intelligenza e la volontà, con il potere di dominare su tutte le cose e gli esseri viventi. Tutto ha posto nelle sue mani; Dio fin da principio ha avuto fiducia nell’uomo. Che meraviglia!
E tutto gli affida, è l’unico nel creato che ha questo potere.
«Tu hai creato il mondo nella varietà dei suoi elementi, e hai disposto l’avvicendarsi dei tempi e delle stagioni. All’uomo, fatto a tua immagine, hai affidato le meraviglie dell’universo, perché fedele interprete dei tuoi disegni eserciti il dominio su ogni creatura, e nelle tue opere glorifichi te. Creatore e Padre» (Pref. V). 
Tutte le opere di Dio sono buone e manifestano un disegno sapiente, senza manchevolezze nè disordini.
Il male che dilaga nel mondo non può derivare da Dio.
81119Gli esseri appaiono in una gerarchia, sempre più perfetti; l’uomo è il capolavoro. Tutte le specie viventi sono opera di Dio, anche se l’uomo scoprisse che essi sono formati per evoluzione. Perché la natura con tutte le sue potenzialità dipende tutta dal comando divino. L’uomo, intelligente e libero è fatto da Dio con un’azione specialissima, perché se è figlio della natura nell’essere corposo, le è molto superiore nell’essere totale, fatto ad immagine del creatore, anche la distinzione dei sessi è voluta da Dio per associare gli uomini alla sua opera di creatore.
E l’uomo è chiamato a condividere con lui il dominio sulla natura, sprigionandone le risorse. Il lavoro umano perciò sarà la comunicazione dell’attività divina, ma non costituisce un valore assoluto e deve a suo tempo cessare lasciando il posto al culto, che unisce l’uomo personalmente al suo Autore. Questo rispetto del tempo, che appartiene sempre a Dio, sarà cardine della Alleanza, e il riportarne il precetto fino alla creazione vuole insegnare che esso si fonda sulla stessa natura umana. Da tutto ciò si comprende che l’immagine di Dio non è solo una realtà statica nell’uomo, ma un seme che va fatto sviluppare, col- laborando in vari modi sull’opera del Creatore e onorando le sue prerogative, in una partecipazione intima ai suoi disegni.
Quanto abbiamo detto apre sempre nuovi orizzonti dell’amore sconfinato divino per ciascuno di noi, amore costante che ci accompagna fino all’incontro totale con Dio. •
 
Agenda eventi
<<  Novembre 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
Login
Chi è online
 47 visitatori online