Home Notizie Ultime notizie Riflessione - La tenerezza non è “tenerume” ma virtù e ricerca esistenziale

PostHeaderIcon Riflessione - La tenerezza non è “tenerume” ma virtù e ricerca esistenziale

Ultime notizie
intervista di Benedetta Verrini a don Carlo Rocchetta

Tenerezza1La società di oggi si trova a un bivio.
O sceglie la strada del rispetto della persona o prevarrà una cultura di violenza e morte.
Della tenerezza, avverte don Carlo Rocchetta, teologo, fondatore della Casa della Tenerezza di Perugia, centro di spiritualità per la cura della famiglia (www.casadellatenerezza.it). Con decine di saggi e libri dedicati all’argomento (l’ultimo, ‘La virtù della tenerezza’, con contributi di diversi autori, è ora in uscita per Portiuncola), Rocchetta ha esplorato le radici e la forza di questa dimensione umana, che Papa Francesco definisce vera e propria ‘virtù’.

Cos’è la tenerezza e come la troviamo dentro di noi?

Tenerezza2Prima di tutto, chiariamo che non stiamo parlando, come si potrebbe pensare, di tenerezza come sdolcinato sentimentalismo, io lo chiamo ‘tenerume’.
No, niente di tutto questo: la tenerezza è fortezza dell’animo, uno sguardo e un comportamento di chi è affettivamente maturo e sceglie di essere così. Papa Francesco fa l’esempio di San Giuseppe: chi, più di lui, ha saputo esprimere tenerezza sponsale, tenerezza paterna, e nello stesso tempo incrollabile forza? La tenerezza è già dentro di noi, che siamo creature fatte a immagine di Dio, sorgente inesauribile di tenerezza. 
Papa Francesco è ritornato più volte, nel suo pontificato, sulla ‘rivoluzione della tenerezza’.
Il Santo Padre ci ricorda che la tenerezza è una ricerca esistenziale ed è incarnata nella vita, ci interpella e ci porta a comprendere la bellezza di sentirsi amati da Dio e di sentirci amare. Definendo la tenerezza una ‘virtù’ e non un semplice sentimento, ci invita a cercarla, a conquistarla nella nostra vita. Rileggiamo l’Esortazione apostolica Evangelii Gaudium, in particolare ai numeri 88 e 288, in cui la forza della tenerezza viene espressa come modo di essere e di amare. Rileggiamo Amoris Laetitia, al numero 28, paragrafo paradigmatico che riconduce, in tempi ‘di relazioni frenetiche e superficiali’, l’amore coniugale alla virtù della tenerezza.

Come si esprime, nel quotidiano di una famiglia?

Tenerezza3La tenerezza nasce dal cuore, passa sul volto, arriva fino alle mani: è pensiero, sguardo, gesto. È un sentire affettivo, un’attenzione alla persona, una carezza, un elogio, un ‘come stai’? Senza tutto questo, siamo dentro un deserto sterile.
Quante mogli soffrono di sentirsi invisibili! Quanti bambini hanno la sensazione di sentirsi domandare dai genitori soltanto ‘che voto hai preso’?

Quindici anni fa ha fondato la Casa della Tenerezza di Perugia, come proposta di vita per le famiglie e come punto di riferimento per le coppie in difficoltà. Ci racconta qualcosa di questa esperienza?

Tenerezza4È un cammino bellissimo, oggi esteso in molte altre regioni, dalla Sicilia alle Marche. Incontriamo più di 600 coppie ogni anno e accogliamo coniugi in difficoltà, fidanzati, single. 
Posso dire che più della metà delle coppie che viene a chiedere aiuto e che poi si predispone all’ascolto e a ri-innamorarsi, supera la crisi. Ricordo con gioia una coppia che veniva da lontano, e che dopo un anno è stata pronta a celebrare il rinnovo della promessa di matrimonio: si sono presentati all’altare vestiti di nuovo da sposi, e vederli così è stata una cosa molto commovente.

Qual è il simbolo della tenerezza, secondo lei?

Dostoevskij scriveva ‘la bellezza salverà il mondo’, per me è la tenerezza che salverà il mondo, e l’immagine incarnata della tenerezza è Gesù sulla croce, Gesù con quelle braccia aperte che abbraccia, che dona se stesso guardando il Padre, e perdonando l’umanità. L’abbraccio è il simbolo della tenerezza, è un gesto umano meraviglioso e in riferimento a Dio, in ebraico ritorna con la parola rachamim, il grembo materno che ci culla, nella pienezza del Suo amore. •

Questo ed altri articoli sul numero di Marzo 2019 (presente in archivio)
puoi ricevere il Periodico direttamente a casa 
contattaci qui:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
o qui : Contatti
 
Agenda eventi
<<  Aprile 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
2930     
Login
Chi è online
 81 visitatori online