Home Notizie Ultime notizie In Diretta dal Movimento - Amare per far sentire Amati!

PostHeaderIcon In Diretta dal Movimento - Amare per far sentire Amati!

Ultime notizie
Formazione Membri, 16-17 febbraio 2019

Formfeb1La formazione membri si è svolta nei locali dell’Hotel Casa Tra Noi a Roma: luogo che riunisce spesso i membri del Movimento Tra Noi per le riunioni e per gli incontri di formazione.
Con l’intento di proseguire il lavoro cominciato durante la Settimana di Formazione a Fano “La gioia di sentirsi amati”, insieme a don Francesco Mazzitelli abbiamo affrontato il tema dell’amore nelle sue tante sfumature, concentrandosi sull’amare e soprattutto sul riuscire a farsi sentire amati. 
Formfeb2Poiché è vero che se è facile amare, la parte difficile è quella di riuscire a far capire a colui che si ama, che lo stiamo amando. Riuscire a far capire a lui di “essere amato”.
Nella gioia di incontrarsi, i membri hanno non solo ascoltato le parole del Sacerdote, che li ha guidati in una attenta riflessione su come non basti solo amare, ma sia fondamentale riuscire a far riconoscere nell’essere amati la gioia di Cristo, ma hanno approntato anche diversi laboratori studiati per osservare la società.
Se è vero che un Tranoista deve essere sempre “alla testa dei tempi”, attraverso l’analisi del recente festival di Sanremo, i membri si sono adoperati per sviscerare le diverse tematiche che caratterizzano i testi delle canzoni in gara, il rapporto con gli spazi digitali, i nuovi stili musicali, ma soprattutto quanto l’amore fosse il tema che ha sotteso a tutta la struttura dell’evento.
E’ stato davvero interessante vedere come l’amore fosse cantato nelle sue tante forme, e riflessione dopo riflessione è stato snocciolato in tanti piccoli tasselli, pronte a formare un unico grande mosaico. 
L’amore, che in tutte le sue forme chiede e fa chiedere soltanto una cosa: esserci, insieme, l’uno accanto all’altro e non al centro, come presenza costante capace di farci sentire amati e far sentire amati.
Si parla di amore rubato, amore tra genitore e figli, tra ragazzi, tra adulti… amori rovinati da violenze o scappatoie… ma l’amore, quello vero, quello che riscatta da ogni sofferenza o difficoltà, nel vero senso Cristiano della parola, è quello che può cambiare la vita, quel senso che non va cercato perché è in ogni cosa.
Ogni tranoista, uscito da questa formazione, è tornato alle proprie realtà carico di una consapevolezza: non servono tante parole, o tante riflessioni. Bisogna essere consapevoli che nel mondo di oggi, sempre meno Cristiano o amorevole, noi dobbiamo Amare il prossimo più di ogni altra cosa, e riuscire a far capire a questo, che ci siamo proprio per amarlo! •
Tiziano Gioggi

BONUS dal Madagascar:
Colette, un vero "investimento umano"

ColetteC’è, accanto alle forme ufficiali di carità, un’altra vena di fedele amore al Padre e di altrettanta concreta risposta ai bisogni del tempo che viviamo.
Ecco un esempio: anche se il fatto ha superato il tempo della cronaca, resta sempre come pietra di paragone nella storia della carità che continua ad essere scritta, pur tra una società in continua crisi. 
La protagonista di questo fatto è una ragazza di nazionalità malgascia (nata, cioè, nell’isola di Madagascar, nell’Oceano Indiano), Colette Sambakay.
Grazie alla generosità del movimento ‘Tra Noi” e in particolare di Don Sebastiano Plutino, instancabile Assistente Ecclesiastico del Movimento, questa ragazza di oltre trent’anni ha potuto frequentare con successo la Facoltà di Medicina dell’Università Cattolica del Sacro Cuore a Roma. Si è laureata sostenendo brillantemente una tesi su un argomento difficile e complesso quale l’immunoterapia dei tumori. Accanto a lei, il giorno di discussione della tesi, c’era Don Sebastiano a sostenerla in questa ardua prova:”Colette è stata - ha detto l’Assistente Ecclesiastico - un vero investimento umano”.
Ora Colette è di nuovo nella sua patria dove sta svolgendo la sua missione di medico al servizio dei fratelli più bisognosi. In tal modo prosegue il miracolo dell’amore che moltiplica le buone volontà, assommandole alle nostre povere risorse e raggiungendo risultati talora insperati e ritenuti addirittura impossibili. 
Proviamo a pensare come vivrebbe oggi Colette, quale lavoro avrebbe potuto svolgere se non avesse incontrato sul suo cammino i missionari che sono ad Antananarivo, la capitale del Madagascar, e se non fosse stata accolta in seguito dagli associati del Movimento “Tra Noi”. Colette stessa ha detto che, diversamente, non avrebbe mai potuto coronare il suo desiderio. •

Questo ed altri articoli sul numero di Marzo 2019 (presente in archivio)
puoi ricevere il Periodico direttamente a casa 
contattaci qui:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
o qui : Contatti
 
Agenda eventi
<<  Luglio 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    
Login
Chi è online
 45 visitatori online