Home Notizie Ultime notizie CONFRONTARSI

PostHeaderIcon CONFRONTARSI

Ultime notizie
La Settimana di Formazione 2019

poll3Ci ritroviamo sempre, a metà anno, tra luglio ed agosto, alla tradizionale Settimana di formazione per i membri del movimento Tra Noi. Veniamo dai festeggiamenti della Salus Populi Romani e c’è voglia, curiosità e affetto nel volersi riincontrare. L’abitudine a questo evento sempre presente nella storia del Tra Noi, è stata però quest’anno rimpiazzata da una esperienza nuova, unendo agli adulti la partecipazione di un gruppo di giovani. La settimana, a tema “essere accoglienza oggi” non ha quindi solo visto i membri confrontarsi su tematiche odierne, sociali, religiose, in vista di poll2questi enormi cambiamenti che periodicamente capitano al mondo, ma ha anche saggiato la presenza di questo manipolo di energici giovani, sempre presente in tutte le attività della settimana. Castelluccio Inferiore (Pz) ha fatto sentire tutti come se fossimo nel paese delle vacanze estive di ognuno di noi, e adulti e giovani, assieme hanno vissuto pienamente le varie attività, dalla formazione alle feste in piazza, dalle proiezioni dei film alle processioni, dalle sante messe alla adorazione. Su questa vorrei soffermarmi particolarmente, poiché vedere l’intero paese partecipare alla adorazione notturna ha riempito di gioia il cuore e non solo il mio. Quest’anno, il concetto di essere accoglienza ha avuto significato bivalente, così da diventare un tutt’uno, i giovani, gli adulti, il paese e i suoi abitanti. Importante elemento della settimana poi, è stato il viaggiare tutti insieme esplorando la città, (capitale della cultura) Matera e la meravigliosa Certosa di Padula. La formazione altresì, è stata sempre piena di spunti, con confronti approfonditi e sempre più voglia di migliorarsi e migliorare, formarsi per formare.
Tiziano Gioggi

poll1Nel programmare questo campeggio formativo non mi sarei mai aspettato un feedback del genere: ci ha permesso un confronto fra giovani e adulti, da non dare per scontato, soprattutto negli ultimi anni dove la comunicazione avviene specialmente tramite social. Avere da una parte i giovani (per i quali il telefono è come un’estensione delle mani) e dall’altra gli adulti, padri e madri di famiglie un po’ restii alle apparecchiature tecnologiche diciamo semplicemente “TECNOREPELLENTI”, sembrava essere in un ambito familiare dove i figli portano davanti ai genitori le loro problematiche nel relazionarsi con il mondo degli adulti. poll10Il campeggio per noi giovani non è stato solo momenti insieme alle famiglie, è stato anche passeggiate escursioni momenti riflessivi e di preghiera che hanno portato ad una consolidazione del gruppo, grazie anche al panorama offerto dal monte Pollino. 
Ciò è stato molto più semplice, abbiamo potuto affrontare momenti di massima concentrazione come l’adorazione al Santissimo con una buona partecipazione da parte dei più giovani. Ci sono stati anche momenti di svago dove i ragazzi e la Presidente hanno contribuito a movimentare la piazza principale di Castelluccio dove c’era una festa di paese. Lì, ho capito meglio perché il nostro Movimento si chiama “MOVIMENTO Tra Noi” e non solo Tra Noi; inoltre tutto ciò ci ha fatto sentire veramente “Tra Noi”, i ragazzi, gli adulti e la gente del posto, erano un tutt’uno.
Gabriel P. Intrigilla

poll9Alice: Credo che questa sia stata una delle esperienze più belle che io abbia mai fatto. Non solo ho conosciuto persone nuove e sono entrata a far parte di un gruppo fantastico, ma ho imparato soprattutto a confrontarmi con gente più grande di me e capire il modo di pensare altrui. Mi sono sentita parte di una famiglia, parte di un qualcosa di bellissimo. Ho amato le escursioni nel bosco, gli incontri (in particolare quello su noi adolescenti) e le persone magnifiche che mi sono state accanto. Eravamo tutti una cosa sola, e solo a pensarci mi sale la nostalgia.

poll8Miriam: È stata un’esperienza travolgente vissuta con intensità e come gruppo unito, diversa dall’esperienza di Roma anche dal punto di vista di rapporti tra noi e voi. Adesso penso veramente che si sia creato un bellissimo legame… inoltre abbiamo avuto modo di capire che il nostro pensiero non è uguale agli altri e quindi abbiamo avuto anche la possibilità di relazionarci con persone più grandi e cercare di capire il punto di vista di ognuno. Come gruppo siamo cresciuti molto.
poll4
Maria Chiara
: Un’esperienza davvero unica! All’inizio ero un po’ scettica sul fatto che mi sarei trovata bene con il gruppo, ma invece ho capito che in loro ci sono degli amici sinceri. Ho appreso molti insegnamenti da tutto ciò. È stata una delle mie prime esperienze di gruppo perciò ricorderò molte cose: il confronto con persone più grandi di me, le escursioni nel bosco, le serate passate con l’intrattenimento di Tiziano, Gabriel e Samuel, e altro. Ma soprattutto da questa esperienza ho capito che essere gruppo unito è una cosa stupenda e che per esserlo basta poco. Ancora grazie.

Chiara
: Nonostante non sia il primo incontro, è stato di certo speciale. Grazie alla settimana di formazione lì al Pollino, noi ragazzi abbiamo avuto la possibilità di sentirci veramente parte del Tra Noi e di sentirci legati e vicinissimi ai nostri educatori che ringrazio calorosamente per tutto ciò che ogni volta riescono a donarci: tanto affetto e altrettante riflessioni sulle tematiche più varie, che ci toccano tanto. Ci state aiutando a crescere! Sono stata contenta di aver potuto partecipare ai diversi incontri sulla tematica dell’accoglienza (argomento per me molto importante quanto interessante), condividendo il tutto con adulti che abbiamo avuto il grande piacere di conoscere e confrontarci, soprattutto comparando le diverse generazioni e il difficile (o forse no) legame fra esse.
poll6
Antonio detto Tota
:
A un mese di distanza cercare di riordinare tutto quello che è successo in quella settimana è quasi impossibile. È spettacolare, senza nemmeno un momento morto, rifarei tutto... ma credo che la cosa migliore sia stata il rapporto creato, perché alla fine ad aver reso spettacolare questa settimana siamo stati noi dodici “matti” partiti come… la spedizione dei mille. Quindi grazie a tutti per aver trasformato un “ritiro spirituale” in una settimana fantastica.
poll5

Giacomo
: In poche parole volevo solo dirvi grazie per questa bellissima esperienza, nonostante ci trovassimo nello sperdutissimo Castelluccio Inferiore.
Tutti insieme siamo riusciti a divertirci, formarci e a passare serate memorabili…
P.S. Mi sono innamorato delle lodi mattutine per colpa di Tiziano…
 
Agenda eventi
<<  Dicembre 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
        1
  2  3  4  5  6  7  8
  91011121314
16171819202122
23242526272829
3031     
Login
Chi è online
 72 visitatori online